Menu

Frutta e verdura sicura: eliminare i pesticidi

Prima di arrivare nelle nostre tavole, la verdura e la frutta che compriamo, viene trattata con pesticidi e diserbanti che, purtroppo, non possono essere eliminati con il semplice lavaggio sotto acqua corrente perché lipofilici. L’utilizzo di queste sostanze è impiegato nei vegetali per far in modo che rimangano freschi il più allungo possibile. In oltre, l’esposizione nei mercati e supermercati, mette i prodotti a stretto contatto con tantissimi altri virus e batteri.

Tra i vegetali contaminati in modo più elevato troviamo: uva, mele, banane e peperoni. Va evidenziato che, come mostra un recente rapporto UE, cinque dei più noti pesticidi che si trovano nei prodotti alimentari sono cancerogeni.

Rinunciare a frutta e verdura è impossibile per la nostra salute. Vediamo, di seguito, alcuni modi per portare a tavola solo il meglio che la natura ci offre.

Prima di consumare frutta e verdura lavala sempre utilizzando uno dei seguenti metodi:

  • Acqua e aceto di mele: riempi un contenitore di acqua e aggiungi un cucchiaino di aceto di mele per ogni litro d’acqua. Immergi i vegetali e lasciali qualche minuto. Risciacqua con acqua tiepida.
  • Detersivo per stoviglie: riempi un contenitore di acqua e aggiungi una goccia del detersivo che usi per lavare le stoviglie. Strofina la frutta e a verdura delicatamente e poi risciacqua bene sotto l’acqua corrente eliminando tutti i residui di schiuma e sapone. Utilizza su frutta e verdura intera mai tagliata a pezzi e mantieni la buccia intatta.
  • Bicarbonato di sodio: Immergi la frutta in acqua e bicarbonato di sodio in abbondante quantità per un paio di minuti. Procedi al risciacquo.
  • Dispositivo con acqua attiva: è un elemento aggiuntivo che puoi acquistare nei negozi specializzati. In questo modo la tua semplice acqua del rubinetto verrà trasformata in acqua attiva capace di eliminare tutti i pesticidi e i diserbanti che intaccano i vegetali e tutti gli alimenti.