Menu

Come sconfiggere la dipendenza dai social media

30/11/2020

Gli smartphone sono diventati parte della nostra vita ma, sebbene possano rendere le nostre giornate molto più facili, possono anche renderci dipendenti dai social media.

Ma cosa ci porta a questa dipendenza e come possiamo combatterla?

Spesso  la dipendenza da Internet  colpisce le persone che non riescono a trovare un posto dove sentirsi a proprio agio nel mondo reale, ne abbiamo discusso con Anton Demakov, psicologo del centro di riabilitazione sociale di Altufevo a Mosca, che a supporto della tesi afferma che cercando di essere importanti in rete, queste persone si immergono nella vita virtuale.

Per  trascorrere meno tempo sul web, lo specialista russo consiglia di analizzare a fondo le abitudini associate all'uso di dispositivi elettronici.

Secondo l'esperto la  dipendenza dalla rete  è un problema che può colpire persone di età diverse: sono a rischio sia gli adolescenti che hanno problemi a scuola sia gli adulti privi di amici o hobby.

Demakov suggerisce di cercare attività per il tempo libero offline e di trascorrere più tempo con le persone nel mondo reale iniziando magari a disegnare, cantare, saltare sugli elastici, iscrivendosi a lezioni di danza ed iniziando a passare più tempo con amici veri e con la famiglia.

Secondo Demakov un buon sostituto dei social media possono essere i libri, sia in formato fisico sia elettronico e se non si ha voglia di leggere, provare ad usare il telefono solo quando qualcuno ti chiama o ti scrive.

Per rendere più facile sbarazzarsi della dipendenza dai social network è bene farlo gradualmente, iniziando col disabilitare semplicemente le notifiche per le applicazioni che non servono.  

Se non si è in grado di affrontare il problema da soli, affidiamoci all'aiuto di uno specialista.