Menu

La digitalizzazione, cos' è?

Il concetto di  digitalizzazione dell’azienda  non deve essere confuso con quello della  dematerializzazione dei documenti aziendali, anche se ancora oggi l’era digitale “paperless” cioè priva di carta, tarda ad arrivare nonostante l’avvento di smartphone, tablet e cloud, il concetto di digitalizzazione riguarda un processo estremamente più ampio ed indispensabile per migliorare e velocizzare i processi aziendali.

La digitalizzazione dei processi aziendali può aumentare la produttività aziendale senza sostenere spese esorbitanti raggiungendo l' obiettivo di aumentare l’efficienza dei soggetti già coinvolti attraverso l’impiego di software gestionali che li aiutino nelle loro mansioni.

Esistono diversi software "convenzionali" che vengono utilizzati nelle aziende, ne potremmo elencare diversi, la suite office di Microsoft la più utilizzata. Tali software vengono utilizzati per creare preventivi, fatture, report, comunicazione dati, ma in realtà questo non è un processo digitalizzato ma bensì documenti digitali creati manualmente.

Possiamo quindi affermare che molte aziende gestiscono ancora manualmente i processi di passaggio di informazioni tra i vari "reparti" con un inevitabile perdita di tempo e molte volte di informazioni, già di informazioni, un patrimonio importante per un' azienda che spesso vengono perse quando un dipendente se ne va, portando con se know how importante..

La digitalizzazione dei processi è in grado di mettere in comunicazione tutti i reparti, da quelli umani, sales manager, a quelli digitali, sito web, social network, ecc, mantenendo tutte le informazioni acquisite, monitorando tutti i canali commerciali, semplificando i processi di amministrazione e generando report in real time con tutti i vantaggi che ne conseguono, in termini di tempo, personale e conseguntemente economici.

Secondo l’  Osservatorio fatturazione elettronica  ed  e-commerce B2B  del Politecnico di Milano, la digitalizzazione è considerata dalle imprese italiane l’obiettivo primario per mantenere la competitività.

La Legge di Bilancio ha previsto incentivi alle imprese  per introdurre in azienda un Innovation Manager, un professionista fondamentale per guidare le aziende verso la digitalizzazione per un valore di 40.000 euro che potrà coprire fino al 50% dei costi sostenuti nel 2019 e nel 2020.